Giorno 17: da Palamòs a Pola-Giverola

Oggi percorso breve (30 km), ma moooolto impegnativo. Il “nostro” racconta che sia stato anche peggio del passaggio dei Pirenei. Comunque è arrivato in campeggio. Camping grande ma infestato da voracissime e agguerritissime formiche e zanzare!!!

In ogni caso… -2 tappe a Barcellona!!!

 

Dany >
Ragazzi, che panorami! Fare l’ultimo tratto (salite e discese forti) è stato tanto faticoso quanto appagante. Ogni volta si sale e si ridiscende in una cala: ogni cala è densamente abitata e costruita e tra l’una e l’altra sulla strada non c’è assolutamente nulla! I panorami erano meravigliosi, con questo mare piuttosto agitato che si infrangeva fragorosamente ai piedi delle montagne… inoltre la strada stessa era piuttosto interessante, con curve in cui è facile andarci un po’ pesanti (e in effetti era molto frequentata da motociclisti… e dalla polizia!). Io ho fatto delle curve veloci, ma senza le borse mi sarei divertito molto di più! La cala in cui era il campeggio era meravigliosa: ho fatto il bagno in un mare cristallino anche se agitato e dal mare si vedevano tutte le case abbarbicate sul costone roccioso, inoltre ho assistito all’operazione di tirare in secco un motoscafo, cosa che non avevo mai visto. La cena è stata mediocre al ristorante del campeggio, perché era domenica e non avevo fatto la spesa.

4 comments

  1. Sister Vale says:

    tremendi gli insetti e tremendo il tragitto, povero Dany! Forza e coraggio!!!

  2. Giorgio says:

    Gli insetti quanto di più detestabile,forza e coraggio quando arriverai a Terni ti aspetta la cucina di Patrizia,ciao

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>