Giorno 16: da Sant Pere Pescador a Palamòs

image

image

image

image

…nel bel mezzo della Costa Brava! Mi piace ‘sto posto, fico!

Cominciamo la mattina con la (solita) gomma bucata. La camera d’aria è molto buona, una Continental, ma alla terza volta che si buca basta toppe: monto quella di scorta (marca italiana e, ovviamente,  made in Cina -.-‘ ) e rimando le verifiche di laboratorio a domani… parto e ho subito un leggero vento contrario, in più mi sento stanco e non ho il mio succo di frutta pieno di zuccheri, visto che nei giorni scorsi ho attraversato posti più o meno desolati e di ipermercati manco l’ombra… Il vento contrario aumenta e mi metto giù al massimo sforzo, ma fare 50km così è distruttivo… penso di fermarmi a pranzo a Palafrugel, che è il primo posto di una certa dimensione che incontro, ma la strada gli gira intorno senza entrarci, così continuo. È da un po’ che viaggio su una strada a doppia corsia per senso di marcia e carreggiate separate (quella che da noi è una superstrada) e i camion che mi passano affianco a 80 cominciano ad innervosirmi. Alla fine incontro un discount, ma ormai sono a destinazione, tuttavia ho fame, così decido di mangiare un platano giusto per fermare lo stomaco e poi pranzare in campeggio. Sì, un platano, tutto intero, e dopo avevo ancora fame ù_ù . Eheh sì, perché qui le banane le chiamano Platano. L’unico frutto che ha lo stesso nome in tutte le lingue del mondo (beh, meno una…).
Insomma una volta entrato in città mi faccio guidare dal cell finché non vedo la prima indicazione del campeggio e poi lo spengo. Approdo all’International Palamos, pranzo, a mia volta faccio da pranzo alle formiche (tante, bastardissime e agguerrite, che in pochi secondi ricoprono qualsiasi cosa si appoggi a terra, scarpe comprese, e se ti siedi su un muretto ti si infilano sotto la maglietta) e monto la tenda. Fortunatamente il solito tedesco mi offre la sua polvere antiformiche e ne metto un pochino, dopodiché una coppietta inglese mi passa anche il martello per piantare i picchetti in un suolo duro come il marmo. Durante questo viaggio ho incontrato un sacco di gente carina e disponibile, è una cosa bellissima :). Dopo pranzo mi riposo un po’ e poi faccio un giro in paese, è un posto tranquillo e carino, uno di quelli in cui si potrebbe vivere…
In porto c’è ormeggiata una nave scuola della Marina Militare Italiana sulla quale è organizzato uno spettacolo celebrativo (vedi foto).
Al mio rientro in campeggio devo usare il navigatore perché ho perso la strada, e raggiungo il campeggio, che però mi sembra diverso. Il nome è quello, Palamos, e anche il numero di stelle, 3, così entro tranquillo pensando si trattasse di una seconda entrata (qui è montuoso e tutto è costruito a vari livelli, con strade parallele tra loro). Però ‘sto campeggio è diverso… boooh! Esco senza farmi notare e indago un po': avendo spento il cell all’arrivo ho imboccato un altro campeggio, l’International Palamos (…chiamare due campeggi distanti mezzo km quasi allo stesso modo è un vero colpo di genio…), ed ora ero entrato in quello che avevo previsto in origine, solo che la mia roba era nell’altro… O.O Questo è tipico mio…
Per il resto nulla da segnalare, ho taaaaaanto sonno, per cui credo che upperò questo post domattina, ora dormireeeeeeeee!

 

8 comments

  1. L@M@rt@ says:

    Bah.. palamos e international palamos è un po’ come dire informatica e informatica umanistica.. :P

  2. Frasca says:

    ehi daniel, credo che ormai manchi poco, vero? ti invidio perchè hai potuto vedere la nave della marina…è sempre bellisimo assistere a queste manifestazioni militari. credo che ormai ti manchi poco per arrivare a barcellona, vero? credi di farcela per domenica o, al massimo, lunedì? io lunedì ritorno all’universitò quindi ti continuerò a seguire il prossimo venerdì.
    Ps: siediti…devo darti una tragica notizia…sei seduto????…a ponte san lorenzo è in corso la “festa della nutella” che si concluderà domani…ecco!…non te lo volevo dire ma l’ho detto!…non piangere…ci consoleremo con la notte bianca! ne approfitteremo per parlare tanto abbiamo tanto tempo…diciamo che abbiamo…tutta la notte!! :-) ciao bello.
    Ps s: a parte gli scherzi, goditi questi giorni a barcellona, fai tante foto e poi sabato prox ci si vede obbligatoriamente per chiacchierare. ciao ancora.

    • Frasca says:

      visto che mi piacciono tanto le faccine eccotene una… ;-)…ed eccotene un’altra… :-p …e un’altra ancora… :-D

      • Frasca says:

        aspetta perchè una non mi è riuscita bene…ritento… :-P
        oppure vediamo se funziona così… :-p

        • Frasca says:

          no…andava bene nel primo modo…della serie…GIOCHI DIVERTENTI PER BAMBINI DEFICIENTI!!!! :-p

    • Fraska! Io torno il 16 notte, e per la festa della nutella… non ti preoccupare, che qui tra pain au chocolat e creme catalane non è che mi sono dimagrito :P Lo sai che torna anche Marko? Alla notte bianca ci raccontiamo le rispettive estati!

  3. Sister Vale says:

    XDDDD

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>